19 MARZO FESTA DI SAN GIUSEPPE: IN PIEVE ALL’ANTELLA SI FESTEGGIA L’ANNO GIUBILARE SPECIALE SU SAN GIUSEPPE VOLUTO DA PAPA FRANCESCO

17 Marzo 2021
La-statua-di-San-Giuseppe-dormiente-nellappartamento-di-Papa-Francesco-1200x675.jpg

ORE 12 DIRETTA VIDEO A CURA DELLA MISERICORDIA

Tutti conoscono la festa di San Giuseppe, il 19 marzo, ormai conosciuta come la festa del papà, eppure per la Chiesa Cattolica questo, e soprattutto quest’anno, il 19 marzo è un giorno di grande festa in quanto Papa Francesco ha indetto uno speciale anno giubilare per celebrare i 150 anni della proclamazione di San  Giuseppe, il babbo putativo di Gesù, a Patrono Universale della Chiesa.

Per questa occasione Papa Francesco ha concesso l’Indulgenza plenaria ai fedeli che reciteranno qualsivoglia orazione legittimamente approvata o atto di pietà in onore di San Giuseppe, specialmente nelle ricorrenze del 19 marzo e del 1° maggio, nella Festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe, nella Domenica di San Giuseppe (secondo la tradizione bizantina), il 19 di ogni mese e ogni mercoledì, giorno dedicato alla memoria del Santo secondo la tradizione latina.

Anche la Pieve dell’Antella si appresta a celebrare solennemente questo giorno che vedrà varie funzioni, la principale, alle ore 12 sarà la Supplica a San Giuseppe, che la Misericordia dell’Antella, per dare modo a tutti di parteciparVi, trasmetterà in diretta sulla propria pagina Facebook.

“In occasione del 150° anniversario della proclamazione di San Giuseppe Patrono di tutta la Chiesa, sancita dal Papa Pio IX – ha scritto il Pievano, don Moreno Bucalossi nella mensile lettera ai parrocchiani – l’attuale Papa Francesco ha indetto un’anno speciale dedicato allo Sposo di Maria (fino all’8 dicembre 2021) nel quale ogni cristiano è invitato a pregare per questa pandemia che ha colpito tutti i popoli, e chiedere l’aiuto per se, per la propria famiglia, per il bene della Chiesa e di tutto il mondo”.

San Giuseppe, detto anche il patrono delle cause difficili, a cui spesso Papa Bergoglio si affida, mettendo sotto la statua di San Giuseppe dormiente che ha nel suo appartamentino a Santa Marta tutte le lettere che chiedono delle speciali intenzioni di preghiera o guarigione, è un santo a cui altri Santi e Papi, nel corso dei secoli, si sono rivolti, sperimentando direttamente il grande potere di intercessione di San Giuseppe. “Vorrei poter persuadere tutti gli uomini ad essere devoti a questo santo glorioso – ha scritto Santa Teresa d’Avila nella sua autobiografia -, perché so per lunga esperienza quali benedizioni possa ottenere per noi da Dio”.

“Tutti i cristiani, di qualsivoglia condizione e stato, hanno ben motivo di affidarsi e abbandonarsi all’amorosa tutela di San Giuseppe”, ha scritto Papa Leone XIII nella sua enciclica sulla devozione a San Giuseppe, la “Quamquam pluries”. Papa Benedetto XVI ha incoraggiato in modo particolare le coppie sposate e i genitori a rivolgersi a San Giuseppe, mentre Papa San Giovanni Paolo II, ha presentato San Giuseppe come modello di vita interiore, sottolineando il silenzio del santo, che parla più forte di quanto facciano le parole.

In questo giorno speciale nella Pieve il Santo Rosario sarà celebrato più volte: alle ore 9,30 – 16,00 – 17,30 – 21.

“Quanta gente – ha scritto Papa Francesco – esercita ogni giorno pazienza e infonde speranza, avendo cura di non seminare panico ma corresponsabilità. Quanti padri, madri, nonni e nonne, insegnanti mostrano ai nostri bambini, con gesti piccoli e quotidiani, come affrontare e attraversare una crisi riadattando abitudini, alzando gli sguardi e stimolando la preghiera. Quante persone pregano, offrono e intercedono per il bene di tutti. Tutte queste persone possono trovare in San Giuseppe, l’uomo che passa inosservato, l’uomo della presenza quotidiana, discreta e nascosta, un intercessore, un sostegno e una guida nei momenti di difficoltà. San Giuseppe ci ricorda che tutti coloro che stanno apparentemente nascosti o in ‘seconda linea’ hanno un protagonismo senza pari nella storia della salvezza. A tutti loro va una parola di riconoscimento e di gratitudine”.

logo Misericordia

 

Orari

Lun – Ven
8:00 – 20:00
Sabato
8:00 – 13:00
Domenica
Chiuso

 

Contatti

Fax: +39 055 6560044

© 2020 Confraternita di Misericordia di S. Maria all’Antella O.d.V.